.
Annunci online

ghirone
chiacchiere di attualita' e politica italiana ed internazionale


FACEZIE


25 maggio 2004

C A P E L L I


Entro in farmacia, Livio, il farmacista, mi fa: Riccardo (chissà perché proprio a me),


viene una dottoressa che, con il computer, analizza i bulbi capillari per vedere se


sono vivi, in caso positivo ci sono dei prodotti che fanno ricrescere i capelli con


risultati eccellenti.


Rispondo che non me ne frega niente poi, parlottando, mi prende l’appuntamento


per il 29.


Non ho mai avuto problemi con la calvizie incipiente, a parte il rumore assordante


delle prime cadute, poi, essendo un tipo molto democratico, ho sempre accettato


la scelta dei singoli: ve ne volete andare? Fatti vostri, troverete chi vi fa peggio!


Esiste un giorno preciso della presa di coscienza della pelata. A me è successo


verso i trent’anni. Portavo i capelli lunghini, non da "copertura" ma perché li avevo


tenuti sempre così: una ragazza mi chiama dal primo piano ed io non sento, mi


richiama e non sento ancora, a questo punto la sento che dice alla persona vicino


a me: mi chiami quello vicino a te? Quello pelato!


La presa di coscienza può essere traumatica, ma io mi sono ritirato in campagna


con il mio rasoio e ne sono disceso dopo una settimana con la testa luccicante,


simile ad un lampione della luce.


Certo che ripensando alla "banana" biondissima dei tre o quattro anni o al caschettino


ramato dell’adolescenza un po’ di "nostalgia" prende e può essere allettante l’idea


di un ritorno (ma sarebbero sempre gli stessi?).


Questa mattina, come ogni mattina mi son guardato allo specchio (è bello guardarsi


allo specchio quando si è consci della propria bellezza), la testa fresca di rasoio


con i "superstiti" più corti della barba e ho pensato: ricomperare gli shampoo e i


balsami, più tempo dal barbiere e con maggiore spesa, asciugare i capelli con il fon…….


No grazie, tengo la mia pelata, ormai mi ci sono affezionato!


Ho disdetto l’appuntamento.




permalink | inviato da il 25/5/2004 alle 12:40 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (16) | Versione per la stampa


12 marzo 2004

DIVERTISSEMENT INTERLOCUTORIO (molto interlocutorio)

Caffè, come tutte le sere, stesso bar, duecento metri a piedi in un viale di platani, senza sosta, caffè e ritorno.


Stasera mi è sembrato di essere entrato in un dipinto di Bruegel.


Il più bello ero io...............................................................




permalink | inviato da il 12/3/2004 alle 22:43 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


13 febbraio 2004

MASSIME

Se la montagna viene a te

e tu non sei Maometto,

scappa,

è una frana!




permalink | inviato da il 13/2/2004 alle 10:59 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa


5 febbraio 2004

R I C E R C A

La medicina investe più nel Viagra che nella ricerca sul morbo di Alzhaimer.

Fra 20 anni avremo dei cazzi durissimi,

ma non ricorderemo più dove metterli.




permalink | inviato da il 5/2/2004 alle 11:59 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (11) | Versione per la stampa
sfoglia     marzo       
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario
brevi
Venti di Guerra
Palestina
CUBA
Resto del Mondo
IRAQ
interno
libri e film
L'ITALIA CHE VOGLIO, NELL'EUROPA CHE VOGLIO, NEL MONDO CHE VOGLIO
NIENTE E COSI' SIA MY LAI
LEZIONI DI POTERE
FACEZIE
TERRORISMO ISLAMICO, frutto occidentale?
COSTITUZIONE ITALIANA
AMERICA LATINA
PENA DI MORTE
Venezuela
Guatemala
pillole
Iran
IL MERCANTE IN FIERA
FRASI FAMOSE

VAI A VEDERE

gianni minà
noam chomsky
claudio sabelli fioretti
emergency
medici senza frontiere
altrapagina-mensile città di castello
la repubblica
iraqbodycount
limes
Moni Ovadia
il blog di lia
l'Unità


siete poveri?

cazzi vostri...


QUESTO BLOG E'

PROFONDAMENTE

ANTIFEDERALISTA

 

...ERA

UN

MONDO

ADULTO,

SI

SBAGLIAVA

DA

PROFESSIONISTI

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

CERCA